• CSRnative

(RI)GENERIAMO, soggetti diversi verso un unico obiettivo - Intervista a Luca Pereno

Nell’affrontare la tematica dell’economia di prossimità ruolo chiave avranno, e già hanno, le partnership tra il settore privato e il mondo del non profit.


L’economia di prossimità è il modello basato sulla rivitalizzazione del tessuto economico locale mediante relazioni di vicinato e rapporti sociali e ambientali, che ruotano anche attorno al piccolo commercio e ai prodotti del territorio.


Ne parliamo con Luca Pereno, Amministratore di (RI)GENERIAMO e CSR manager in Leroy Merlin Italia.


Come si inserisce il progetto (RI)GENERIAMO circa la tematica dell’economia di prossimità?

Per (RI)GENERIAMO più che di prossimità territoriale possiamo parlare di prossimità relazionale, in quanto sono le relazioni - tra partner e tra azienda e beneficiari - alla base del suo modello economico. Fondamentale per (RI)GENERIAMO è il passaggio da lavorare “per” al lavorare “con”.


Come nasce l’idea di Ri(generiamo)?

(RI)GENERIAMO rappresenta lo sviluppo naturale di quella che è l’impresa tradizionalmente riconosciuta ed è proprio per questo che nasce come società Benefit nel 2020. (RI)GENERIAMO nasce come impresa benefit nel 2020, subito dopo i drammatici mesi del lockdown. Nasce infatti dalla consapevolezza che ad oggi, per un’azienda, non è più sufficiente essere responsabili, bisogna essere contributivi.

Logo di (RI)GENERIAMO


Quali sono gli altri soggetti coinvolti nel progetto?

Il progetto (RI)GENERIAMO è implementato da Leroy Merlin Italia con la Cooperativa Sociale Agricoltura Capodarco, l’Associazione Bricolage del Cuore, l’impresa sociale ConVoi Lavoro e la Cooperativa Liberitutti. Inoltre è tra i primi casi in Italia di nascita di una nuova forma di impresa che vede la coprogettazione e la convivenza per fare impresa generando beneficio comune tra soggetti così diversi tra di loro, ma accomunati da un unico obiettivo volto al bene e al benessere comune.

La scelta della forma giuridica Società Benefit è una scelta sfidante, quale il percorso per realizzarla?

Le Società Benefit sono aziende che, nell’esercizio di un’attività economica, oltre allo scopo di dividerne gli utili, perseguono una o più finalità di beneficio comune e operano in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, e nei confronti di tutti i principali stakeholder. (RI)GENERIAMO nasce con il dichiarato obiettivo di promuovere un’economia che valorizzi, in un’ottica imprenditoriale, le persone nella loro diversità e le renda protagoniste nell’attuale sistema di mercato, riconoscendo valore ai prodotti da loro realizzati e generando nuovi perimetri.


Il simbolo scelto dalla nuova società benefit è rappresentato dalla chiocciola, quale la motivazione e il significato?

La chiocciola è lenta e per questo rappresenta il procedere con gradualità ma sicurezza verso l’obiettivo: attraverso il proprio procedere a contatto con la terra, diventa un simbolo di concretezza. La spirale del guscio, metafora di rinascita e creazione, rappresenta graficamente la nostra strategia e i due livelli di intervento, uno complementare all’altro: la responsabilità e la generatività che convergono entrambe verso la generazione di valore economico, ambientale, umano e sociale.


Come cambia o cosa si aggiunge al tradizionale punto vendita?

Il punto vendita vede una nuova vita trasformandosi in ponte che crea relazioni tra le persone in un’ottica di economia civile capace di produrre valore economico e sociale. Per verificare gli effetti sociali delle attività è già in essere una valutazione di impatto sociale previsionale, così da aumentare i livelli di consapevolezza di tutti i soggetti coinvolti. A tal proposito, nel voler rendicontare in maniera chiara e trasparente è online il Bilancio 2020 di (RI)GENERIAMO.


Per leggere tutti gli altri contributi presenti nell'ebook a tema economia di prossimità clicca qui.


Di Giovanni Francesco Martoccia



Riferimenti


(RI)GENERIAMO - https://ri-generiamo.it/