top of page
  • CSRnative

Intervista a Federica Foiadelli, Co-Founder di Gremove

Gremove è una start up innovativa fondata nel 2019 a Milano, ispirata dai principi di innovazione, digitalizzazione e sostenibilità ed è al contempo una Società Benefit, la cui mission è avere un impatto positivo sulla società e sull’ambiente. Al centro dell’approccio, le cosiddette 3P: Persone, Pianeta e Profitti - per rendere la vita un processo sempre più integrato e sostenibile.

Gremobo, marchio di Gremove S.r.l. Società Benefit, è la prima piattaforma digitale internazionale gratuita che valorizza la mobilità sostenibile e gli acquisti quotidiani di persone e aziende, per rendere ogni utente protagonista di progetti concreti a sostegno delle persone e della comunità.

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Federica Foiadelli - Co-Founder, esperta in mobilità sostenibile e Professoressa al Politecnico di Milano.


Ciao Federica, ci racconti un po’ come nasce Gremove e del perché della scelta di diventare Società Benefit?

Gremove nasce per contribuire a migliorare la qualità di vita e a trovare nuove strade nel rispetto della pluralità dei bisogni, contribuendo a creare innovazione e valore per la società.

La scelta di diventare Società Benefit deriva dall’idea di un nuovo modo di fare impresa: pensare al benessere di tutti, adottando stili di vita sostenibili; sviluppare quindi un modello di business che tragga vantaggio dall’apportare beneficio alla collettività.

Coscienza green ed etica sono valori sempre più comuni alle nuove società che vogliono impattare positivamente sull’ambiente e sulla società e diffondere benessere in un’ottica di sviluppo umano che renda meno impattante la nostra impronta ecologica sulla Terra.


Com’è stato il percorso per diventare società benefit? E che tipo di impegno è stato necessario per raggiungere questo obiettivo?

Le Società Benefit rappresentano la realizzazione dell’equilibrio e dell’armonia possibili tra beneficio del singolo e della comunità, senza che uno dei due si realizzi per forza a discapito dell’altro; in poche parole, coniugano il valore economico con l’attenzione all’ambiente e al sociale, in un’ottica di sostenibilità.

Vi è un grande sforzo progettuale e produttivo da parte delle start up e delle aziende del made in Italy, sempre più orientate verso un nuovo modo di produrre e di gestire la filiera produttiva, per lasciare un mondo migliore a chi verrà dopo.

Per Gremobo “generare valore” significa “mettere l’utente al centro”, educandolo affinché metta in atto comportamenti sostenibili e di solidarietà collettiva. ll valore attuale di Gremobo, cuore di Gremove, consiste prevalentemente nella possibilità di effettuare delle donazioni a progetti di beneficenza, mappati secondo i 17 SDG dell’Agenda 2030.


Logo Gremobo

Come impatta sul vostro business essere Società Benefit e quanto è importante comunicare queste scelte verso l’esterno?

Consapevolezza, innovazione, cambiamento e impatto sociale sono le parole chiave del nostro modello di business.

La visione di Gremobo è che rinunciare ad una percentuale minima di interesse soggettivo oggi, genera un ritorno sul benessere collettivo sociale nel domani: “la piattaforma, nasce dall’infinito circolo della condivisione che è un continuo equilibrio di interessi tra gli stakeholder.”

In un’unica piattaforma si incontrano la mobilità green, l’informazione, lo shopping digitale, il risparmio e il crowdfunding.

Diffondere awareness su queste tematiche significa sensibilizzare la popolazione affinché ognuno di noi metta in atto dei comportamenti sostenibili e socialmente responsabili.


Che percezione ha il cliente oggi delle società benefit, secondo voi ne viene apprezzato il beneficio?

Oggi, lo status giuridico delle Società Benefit è un modello virtuoso e innovativo di azienda che persegue obiettivi di responsabilità, sostenibilità e trasparenza, bilanciando l’interesse dei soci e l’interesse della collettività; intenti sempre più richiesti apprezzati e desiderati dai consumatori e più in generale dalla collettività per affrontare le sfide del nuovo millennio.

Il cliente oggi chiede sempre di più alle imprese di riuscire a far convivere armoniosamente all’interno del proprio ecosistema tanti aspetti e di integrarli nel proprio business. Nel nostro caso attraverso il digitale e l’innovazione tecnologica e la co-creazione cerchiamo di creare valore condiviso tangibile per la comunità.


La tecnologia per generare valore condiviso per la comunità - Gremobo

Quali sono i prossimi obiettivi di Gremove sul fronte sostenibilità?

Per Gremobo “generare valore” coincide con “incentivare comportamenti sostenibili”, come il muoversi sostenibile e con la possibilità per l’utente di acquistare risparmiando; il tutto a partire dalla mobilità. Il fine ultimo diventa generare awareness negli utenti, affinché la modifica dei loro comportamenti di acquisto possa aiutare chi ne ha bisogno, diventando così un’abitudine.

La piattaforma Gremobo presenta un alto contenuto tecnologico; oggi Gremove guarda al futuro fondato su un cambiamento culturale e soluzioni sostenibili, non solo per la comunità, ma in grado di connettere tutti gli stakeholder attraverso strumenti digitali e tecnologie informatiche basate su intelligenza artificiale e machine learning.




Intervista tratta dall'eBook "Dialogo con le Società Benefit. 12 interviste tra sfide o opportunità", per leggere tutte le altre esperienze raccolte nell'eBook clicca qui.



Комментарии


bottom of page