• CSRnative

CSRtalks #1– "il capitale naturale: le iniziative di Rete Clima e Vaia"

Mercoledì 21 Aprile si è tenuto in diretta sulla pagina Facebook di CSRnatives il primo incontro dei “CSRtalks”, un ciclo di webinar dedicati al mondo delle start-up attente alle tematiche della sostenibilità. Il primo appuntamento si è tenuto in compagnia di Giacomo Magatti, membro e ricercatore di Rete Clima e Giuseppe Addamo, co-fondatore di Vaia. L’incontro è stato introdotto da Rossella Sobrero, co-fondatrice di CSRnatives e presidente di Koinètica, che ha sottolineato come in passato non sia stato dato giusto valore al capitale naturale. È oramai innegabile che i giovani però siano più sensibili rispetto le generazioni precedenti a questo tema. A seguito delle presentazioni iniziali, la parola è poi passata a Giacomo Magatti di Rete Clima; ente no-profit impegnato a ridurre e o annullare le compensazioni di CO2 attraverso progetti di forestazione sul territorio nazionale. Come recita il sito “La Rete promuove economia circolare, CSR, sostenibilità, comunicazione e rendicontazione ambientale e sociale, GPP e appalti verdi, contrasto al cambiamento climatico (mediante carbon footprint, riduzione e compensazione di CO2).” E a Giuseppe Addamo, co-founder di VAIA, una startup innovativa a valenza ambientale e sociale, che ha creato un amplificatore naturale per smartphone priva di componenti elettroniche per amplificare il tema dei disastri ambientali e della crisi climatica in corso.

Magatti ha esordito ricordando come lo stock delle risorse a nostra disposizione non è illimitato e quanto venga eroso costantemente. Questo tipo di sviluppo non è più sostenibile. È necessario in un contesto di crisi climatica quale quella attuale salvaguardare le risorse: produrre sì ma con lo scopo di “ridare, restituire alla natura”. In quest’ottica il legno si inserisce quale risorsa sostenibile poiché è un materiale locale e rinnovabile. Compito di Rete clima è in primo step calcolare l’impronta di carbonio di un ente, pubblico o privato; successivamente, avvenuto il corretto calcolo, studiare con l’ente un percorso di riduzione e o annullamento della CO2 emessa lungo tutto il processo di produzione e attività attraverso un progetto di riforestazione, piantumando alberi andando a generare aree di patrimonio verde utili all’ambiente e alla collettività. Attualmente collaborano con Rete Clima differenti enti, tra i molti il Comune di Milano, Gucci, Epson, Salvatore Ferragamo, Tim, Sorgenia e altri partner consultabili sul sito. Tutti gli enti che collaborano con Rete Clima sono soggetti a un controllo da parte di un’organizzazione terza qualificata che certifica l’impegno intrapreso attraverso dati tracciati e condivisi.

VAIA prende il nome dall’omonima tempesta abbattutasi nel 2018 sull’area dell’arco Alpino e Dolomitico che ha causato ingenti danni, in particolare in Trentino e in Veneto, e la distruzione di una considerevole area boschiva, portando al depauperamento ambientale di intere aree e zone montane. Nasce così l’idea nei fondatori, tra i quali c’è anche Giuseppe Addamo, di creare da un evento sfavorevole un prodotto che potesse dare voce alla sostenibilità e amplificare il discorso ambientale. VAIA si impegna a creare amplificatori naturali da alberi abbattuti dalle intemperie e generare nuovo beneficio impegnandosi attivamente in attività di compensazione attraverso la certificazione ETIFOR, in questo caso ri-forestando nuove aree boschive nelle zone delle Dolomiti colpite dalla tempesta Vaia, l’obiettivo è la piantumazione di 50 mila nuovi alberi per il 2021. Un progetto di business, il cui core principale risiede soprattutto nello sviluppo sostenibile ambientale e anche sociale, poiché buona parte dei processi avviene in maniera artigianale, impegnando il settore economico artigianale locale. Le aziende di oggi devono essere consapevoli dell’importanza di valorizzare il capitale naturale. Senza l’ecosistema non ci sarebbe né società né economia che possa reggere. C’è la necessità di garantire un ambiente sano per un’economia sostenibile e una società equa. In questi termini garantiamo un futuro sostenibile per noi e al futuro intergenerazionale e intra generazionale. Rete Clima e VAIA sono appieno dei protagonisti di questo cambiamento.

Di Bernice Boakye Dufie L’appuntamento è per il prossimo CSRtalks #2 – che si terrà il 25 maggio con altre due start-up vicine e attente alle logiche della sostenibilità. Vi aspettiamo per la diretta sulla nostra pagina Facebook @CSRnatives.