• Cecilia Cornaggia

LB30 Natural, un negozio da raccontare

Situato proprio dietro al Duomo, nel cuore di Cremona, LB30 Natural è un concept store, un negozio dove non solo è possibile trovare una varietà di articoli diversi, ma si può fare una vera e propria esperienza di shopping all’insegna della sostenibilità.

Già, perché proprio la sostenibilità rappresenta il fil rouge che collega tutti i prodotti proposti, dalle scarpe alle magliette, dai gioielli agli articoli di make up, dai prodotti per la cura del corpo a quelli per la cura della casa.

“Sostenibilità” è un termine che abbiamo imparato a conoscere, una parola oggi un po’ inflazionata e diventata di moda che però, purtroppo, non sempre è sinonimo di garanzia. Sono quindi andata a Cremona per conoscere personalmente Elisabetta e Gabriele, la coppia che nel novembre 2018 ha lanciato LB30 Natural e che ogni giorno lo gestisce con passione, cura e dedizione.

Scopro così che, nonostante la giovane età, il negozio rappresenta uno dei primi concept store dedicati alla sostenibilità in Italia. Infatti, come mi spiega Gabriele con una punta di orgoglio, sono poche le realtà che vendono una così ampia gamma di prodotti accomunati da un’attenzione all’ecologia, quantomeno nel nostro Paese. Sembra che all’estero, al contrario, questo modello sia maggiormente diffuso.

Ma cosa si può trovare in LB30 Natural? Come vi anticipavo, gli articoli esposti sono i più vari. Si va da oggetti di uso quotidiano, come prodotti eco-bio per l’igiene e la cura del corpo, a idee regalo come gioielli e accessori artigianali, passando per capi d’abbigliamento in fibre naturali, calzature vegan, zaini e molto altro. Si tratta di articoli accuratamente selezionati, dove l’attenzione all’aspetto estetico si coniuga indissolubilmente con una forte tensione etica. Non a caso lo slogan del negozio è “Solo cose belle… rispettando il mondo”.

Della chiacchierata con Gabriele ed Elisabetta ciò che mi colpisce maggiormente è l’accuratissimo lavoro di ricerca dedicato alla selezione dei marchi da proporre ai clienti.

Per farvi un esempio, uno dei prodotti di nuovissima introduzione è lo shampoo solido Solidu. Come mi spiega Gabriele, gli elementi alla base della scelta di questo brand sono stati molteplici: oltre a creare uno shampoo solido – eliminando, quindi, la tradizionale confezione in plastica – Solidu ha optato per la fabbricazione di saponette concentrate di piccole dimensioni, elemento che permette di trasportarne un’elevata quantità, inquinando meno. Ma non solo: l’azienda riserva alcune speciali attenzioni al consumatore, come la presenza di un packaging che funge da contenitore per lo shampoo durante l’utilizzo, ma che al tempo stesso è compostabile, in quanto creato a partire da una miscela di amido, bambù e carbone.

Un altro esempio interessante è quello di Womsh, un brand che realizza sneakers Made in Italy, selezionando materie prime atossiche o completamente naturali – come l’originalissima linea vegan realizzata con buccia di mela – senza rinunciare al design e al comfort.

Infine, non posso non parlarvi di Nach, un brand francese che realizza gioielli animalier a partire da miniature di porcellana completamente artigianali, ma anche capi di abbigliamento in fibre naturali e una linea di esclusive t-shirt in cotone biologico.

Naturalmente, tutti questi dettagli non sono immediatamente visibili, ed è per questo che LB30 Natural è un negozio da raccontare, cosa che Gabriele ed Elisabetta non esitano a fare con tutti i clienti interessati alla storia dei prodotti.

Curiosi di scoprire tutti i brand e gli articoli che Elisabetta e Gabriele hanno selezionato per voi? Seguite LB30 Natural su Facebook e Instagram oppure visitate il sito web www.LB30natural.com.


Di Cecilia Cornaggia