top of page
  • CSRnative

L'Hackathon solidale Big Bloom a sostegno di Pappaluga Farm. Aziende diverse un obiettivo comune

Dal 16 al 18 novembre due ragazze fra i nostri CSRnatives hanno avuto l’opportunità di partecipare all’Hackathon Solidale organizzato da Big Bloom Italia, in favore dell’Impresa agricola sociale Pappaluga Farm. I partecipanti, provenienti da aziende e settori diversi, sono stati suddivisi in tre squadre principali che condividevano lo stesso grande obiettivo: creare un progetto per aiutare Pappaluga Farm a crescere e diventare un modello scalabile su tutto il territorio nazionale.


L’iniziativa è stata promossa da Big Bloom Italia: un’organizzazione internazionale di origine francese che promuove l’innovazione sociale grazie a una metodologia basata sul Design Thinking. Big Bloom organizza degli hackathon solidali in cui i dipendenti di varie aziende lavorano in squadre miste su una sfida strategica di un’associazione del terzo settore.

Logo Big Bloom

Il beneficiario di questo hackathon era Pappaluga Farm, un’impresa agricola sociale che produce ortaggi di stagione nel rispetto della natura e dà lavoro a persone con disabilità cognitiva, intellettiva e relazionale. Davide Macchi, fondatore dell’azienda, riconoscendo in Pappaluga Farm un esempio di integrazione sociale vincente, si è posto l’obiettivo di aiutare e promuovere ad altre aziende e imprenditori il loro modello in modo che possa essere replicato. I ragazzi che lavorano in Pappaluga sono tutti direttamente assunti, con contratto a tempo indeterminato, riescono ad acquisire una loro autonomia e indipendenza dalla sfera familiare.


Foto con alcuni ragazzi di Pappaluga

Organizzato su tre giornate, l’Hackathon ha seguito la metodologia di Big Bloom. I partecipanti hanno lavorato seguendo 4 fasi basate sulla metodologia Design Thinking.

Ogni fase ha permesso loro di sviluppare le competenze comportamentali di leadership fondamentali:


- Empatia: è la fase del pensiero critico caratterizzata da ascolto attivo delle testimonianze degli stakeholder di Pappaluga (dipendenti, collaboratori, cuochi, giornalisti, clienti).


- Ideazione: è il momento della creatività e consiste nella capacità di generare idee, scegliendo una proposta progettuale da portare avanti.


- Prototipazione: è la fase della cooperazione e del lavoro di squadra, in cui la bozza progettuale (il prototipo) si trasforma in un’idea concreta e realizzabile.


- Pitch: è la fase di comunicazione, condivisione e presentazione del progetto, caratterizzato dall’abilità di public speaking e la capacità di convincere.


Le nostre CSRnatives Milagrosa e Giulia hanno definito così l’esperienza: “è stata un’avventura stimolante, intensa e molto formativa; in tempi stretti abbiamo dovuto ideare un progetto realmente attuabile nell’immediato e che portasse un beneficio comune. Pappaluga è un esempio di successo, che ha fatto della diversità la sua forza. Un ringraziamento speciale a Big Bloom per l’opportunità offerta e complimenti per l’ottima organizzazione”.


alcuni dei partecipati dell'hackathon

Come CSRnatives, ci auspichiamo un futuro sempre più ricco di realtà inclusive simili a Pappaluga, da cui prendere spunto per costruire un mondo sempre più giusto.



bottom of page