Ho 22 anni e vivo a Empoli. Sono un laureando in Scienze della Comunicazione presso il CSL (Communication Strategies Lab), unità di ricerca del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell'Università di Firenze. Amo viaggiare, fare nuove esperienze e incontrare persone, e ho un sogno: entrare a lavorare all'ONU per far sentire la mia voce, per portare il mio contributo alla cooperazione, alla pace, allo sviluppo. 

Mi sento CSR native prima di tutto perché sto conducendo una tesi sul valore della CSR e delle certificazioni etico-sociali nel promuovere una mentalità di miglioramento continuo che si ripercuote positivamente lungo le tre linee dello sviluppo sostenibile. Credo fortemente che se la priorità è l'etica, i soldi arriveranno, in qualsiasi progetto. Confido nella dimensione di sviluppo sociale della CSR, attraverso incontri culturali, percorsi di coaching e open space. Credo nella CSR perché attiva spazi di dialoghi latenti e unioni impensate. Credo nella CSR perché è democrazia. Credo nella CSR perché attraverso strumenti pratici traccia percorsi concretamente percorribili. Credo nella CSR perché è l'ora di riunire sotto un nuovo umanesimo etica, benessere, mutualità nel lavoro. Mi sento CSR native perchè è uno strumento fantastico per cambiare in meglio il mondo. 

Gabriele Barbieri

#borntoCSR