Francesco Venturini

#borntoCSR

Sono interessato all'ambito delle HR e alle potenziali interazioni tra formazione umanistica e alcuni ruoli professionali collegati o inseriti nell’ambito aziendale, come la formazione del personale, il settore risorse umane e della selezione del personale e l'ambito della CSR. Credo nel potenziale della contaminazione interdisciplinare tra humanities e hard sciences, via principale attraverso cui le discipline umanistiche possono svolgere tuttora un ruolo significativo nel tessuto sociale.

"Mi sento CSRnative perché ritengo che il potere e la capacità di influenza raggiunta da molte aziende in Italia e nel mondo, e dal mondo corporativo in generale sia tale da non poter più giustificare una loro assenza sul piano della cura e della promozione della responsabilità sociale, ma anzi ritengo che quest'ultima necessiti per il futuro di un'attiva collaborazione tra pubblico e privato, tra Stato e imprese, tra potere politico ed economico per poter essere promossa in maniera efficace. Credo dunque che occorra fare in tutti i modi opera di sensibilizzazione rispetto al tema della CSR, soprattutto in un paese come il nostro, dove la prevalenza di piccole e medie imprese nel tessuto economico significa ancora oggi bassi livelli di spese per l'immateriale (formazione, csr, brand reputation) rispetto alla media europea."