Claudio Costantino

#borntoCSR

Calabrese, classe 1996, sono un gastronomo, laureato nel dicembre 2017 all’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Sono appassionato di sostenibilità, soprattutto delle filiere alimentari, dal seme al piatto (e anche dopo): mi piace pensare ai processi in maniera sistemica, olistica, senza tralasciare alcun dettaglio o conseguenza. Anche grazie ai miei studi di Cooperazione Internazionale allo Sviluppo – condotti all’ISPI (Istituto degli Studi di Politica Internazionale) nel 2018 – mi son reso conto che alcuni dei miei ideali e modi di pensare al mondo delle imprese, non solo alimentari, fanno parte di un modo di agire che ha un nome ben preciso e si chiama Corporate Social Responsibility. Attualmente studio Nutrizione e Sviluppo Rurale all’Università di Gent, in Belgio.

    "Mi sento un CSRnatives perchè la sostenibilità, non solo quella ambientale, è la lente attraverso cui analizzo il mio quotidiano agire, sin dai piccoli gesti. La responsabilità nei confronti di chi e cosa c’è intorno a me è il sentimento che muove il mio costante desiderio di diventare, come piccolo tassello, attore dello sviluppo globale".