top of page
  • CSRnative

Intervista a Elisa Flamini, Sustainability Manager di Green Media Lab

Green Media Lab nasce nel 2012 come agenzia di comunicazione PR e ufficio stampa specializzata in particolare sul mondo dell’outdoor. Negli anni successivi l’azienda si ingrandisce, creando un dipartimento di digital marketing e social media, a cui segue il reparto di art direction per la creazione di contenuti video e non solo. Da tre anni a questa parte esiste la unit CSR con la quale supporta i clienti nello sviluppare strategie ESG, ovvero strategie che tengano in considerazione l’impatto ambientale e sociale delle attività e nell’implementazione delle azioni concrete per ridurli. Green Media Lab è società benefit e certificata B Corp dal 2018.

Logo Green Media Lab

Ci potresti raccontare la vostra Mission e come si lega ai principi alla base delle Società Benefit?


Green Media Lab crede che la comunicazione possa contribuire alla rigenerazione della società civile e del pianeta e con tale consapevolezza si impegna a sensibilizzare, educare, ispirare e aiutare i propri clienti, collaboratori, fornitori e la società nella sua più ampia espressione rispetto alle sfide ambientali e sociali dei nostri tempi. Attraverso la promozione di azioni di rigenerazione sociale e ambientale in sinergia con i nostri partner diamo voce e aiuto alle organizzazioni impegnate a migliorare la società e a rigenerare l’ambiente.


Tre parole chiave per Green Media Lab... e perché proprio queste?


Responsabilità, collaborazione e innovazione.

Crediamo sia necessario parlare di responsabilità perché prima di agire è necessario capire come ogni singola azione può avere un impatto sulle persone e sul pianeta. La consapevolezza diventa quindi un punto imprescindibile alla base di ogni strategia. Collaborazione perché crediamo nel potere dell’azione collettiva. Per questo cerchiamo sempre di creare sinergie tra attori diversi del nostro network.

L’innovazione in Green Media Lab è sinonimo di creatività. Questo diventa la parola chiave di tutti i progetti che vengono pensati con cura da tutti i team, proprio come in un laboratorio.


Come declinate il concetto di sostenibilità all’interno della vostra realtà di Società Benefit?


Sostenibilità significa prendere consapevolezza della responsabilità degli impatti che la propria attività e le proprie azioni hanno sull’ambiente e sulla comunità e implementare pratiche per ridurre al minimo i rischi e gli impatti rilevati, monitorando l’andamento nel tempo. Significa affiancare agli obiettivi di performance economica obiettivi di beneficio comune per il pianeta e le persone. Per questo, molto spesso preferiamo parlare di responsabilità piuttosto che di sostenibilità, perché tutto parte da una presa di coscienza del business e/o del singolo al quale segue poi un’azione concreta.



A proposito, quale la relazione Green Media Lab-Società Benefit e quale l’impegno su questo fronte?


In Green Media Lab abbiamo deciso di integrare obiettivi di beneficio comune che guardano sia alla sfera sociale che a quella ambientale, tra i quali: promuovere collaborazione e sinergia con organizzazioni non profit, fondazioni e simili per contribuire al loro sviluppo e amplificare l'impatto positivo del loro operato, utilizzando canali e know-how specifico; contribuire alla soddisfazione e al benessere delle persone con cui collaboriamo; prevenire danni sull’ambiente e preservare la natura; promuove la diffusione di modelli di economia circolare e sostenibile.


Qual è il vostro impatto sul territorio italiano, considerando attività e progetti realizzati?


Lavorare al fianco di Patagonia ha da sempre avuto una grande influenza sullo sviluppo della nostra attività. La campagna “Milan Mission Statement Campaign” è stato l’esempio di una collaborazione che ha ottenuto un riscontro molto positivo: una campagna che ha visto il coinvolgimento di tutta la città di Milano attraverso talk ed eventi legati ai temi ambientali e sociali vicini a Patagonia.


Nel nostro ufficio ospitiamo molto spesso eventi su questi temi, ad esempio in occasione della Green Week 2022 abbiamo discusso di food e water security con Genagricola, BWT e Agricooltur. Uno dei progetti più recenti fuori dai nostri uffici sono invece gli Emoving Days, un evento di due giorni dedicato interamente alla micro-mobilità elettrica che si tiene a Milano e dal 2022 anche a Genova.




Intervista tratta dall'eBook "Dialogo con le Società Benefit. 12 interviste tra sfide o opportunità", per leggere tutte le altre esperienze raccolte nell'eBook clicca qui.

Opmerkingen


bottom of page